Vanno obbligatoriamente segnalate all’Asl o alle Forze dell’ordine. Anche on line e in forma anonima. Non solo è dannosa ma anche illegale. La tettoia in eternit, come altre coperture di piccoli o grandi fabbricati contenenti amianto, sono bandite da 25 anni.

Eppure c’è chi ancora non si disturba a far rimuovere quelle lastre, creando un potenziale danno a se stesso e a chi vive attorno:

l’amianto contenuto nell’eternit, infatti, è un minerale estremamente nocivo per l’uomo, che provoca tumori e malattie croniche all’apparato respiratorio.

La tettoia in eternit o, comunque, una qualsiasi copertura realizzata con questo materiale, deve essere rimossa obbligatoriamente solo se presenta qualche fonte di rischio.

Ad esempio, se con il passare del tempo, temporali e grandine può in parte sbriciolarsi: se l’eternit viene reso friabile, rilascia nell’aria delle microfibre molto nocive per la salute dell’uomo.

In questo caso, la sua rimozione e sostituzione sarà doverosa.

Altrimenti si possono eseguire altri interventi come l’incapsulamento o la sovracopertura.

Attenzione, però: il semplice cittadino non può eseguire questo tipo di interventi, come nemmeno la rimozione: il lavoro deve essere fatto da ditte specializzate ed autorizzate, iscritte all’Albo nazionale dei gestori ambientali, che provvedono sia alla rimozione sia allo smaltimento della tettoia in eternit o di qualsiasi altra copertura contenente amianto e non dimenticate di conservare le fatture per lo smaltimento accompagnata da eventuale certificato di smaltimento.

L'amianto e completamente nocivo per le persone bambini, adulti, anziani, nessuno escluso tutti abbiamo il dovere di salvaguardare il proprio ambiente dove si vive, per lasciarlo inalterato per in nostri figli.

Contatta l’Arpa (l’Agenzia regionale per la protezione del’ambiente), la quale eseguirà gli opportuni test per rilevare l’eventuale presenza di amianto nell’aria e la sua quantità. Si deciderà, a questo punto, come intervenire sulla tettoia o sulla copertura in eternit.

per per lo smaltimento contattate questa azienda http://www.ecoross.it/servizi.html?3# oppure chiamate Contattate telefonando allo

0984-74063 - N. Verde 800013103 Oppure invia un fax allo 0984-814624 Piazza XV Marzo, 87100 COSENZA

Articolo D.Chiarelli

 

comments