fbpx

L’ultimo abbraccio di un padre e figlia in fuga dalla miseria.

Si chiamava Valeria, aveva 23 mesi. È annegata con le braccia al collo di sua papà, nel Rio Grande, il fiume che separa il Messico dagli Stati Uniti. «America sveglia», invoca l’editoriale del New York Times, dopo aver pubblicato la foto che indigna l’opinione pubblica americana e mondiale.

La bambina indossa scarpette da tennis e una tutina rossa; la sua testa è nascosta, protetta dalla maglietta nera del giovane padre. I due corpi sono riversi faccia in giù, nelle acque fangose, all’ombra di un canneto. È un’immagine che resterà nella memoria.

Dietro lo scatto della giornalista Julia Le Duc, c’è la storia di una fuga e di una speranza. Oscar Alberto Martinez Ramirez, 25 anni, e la moglie Tania Vanessa Avalos, 21, erano partiti da San Martin, un borgo di San Salvador. Lui faceva il cuoco in una pizzeria; lei la cassiera in un fast food. Vivevano in una casetta insieme alla madre di Oscar, la signora Rosa Ramirez che ha raccontato all’agenzia Ap: «Avevano deciso di andar via per motivi economici. Oscar non aveva avuto problemi con le gang». Non c’è motivo di dubitare di queste parole. Ma sappiamo con certezza che migliaia di persone lasciano i Paesi del Centro America, El Salvador, Guatemala, Honduras. È l’unico modo per sfuggire al saccheggio quotidiano, gestito da gang violente e crudeli. Predatori che non risparmiano nessuno: il tuo salario ti basta appena per vivere? Non importa. Gli esattori delle cosche vorranno comunque almeno la metà del tuo guadagno e se non ti starà bene, ti bruceranno la casa, ti minacceranno di morte.

Un egoismo razziale, un brand che ormai ci rende diversi tra umani, eppure fine a prova contraria siamo uguali, magari cambia la pelle la lingua, ma tutti gli umani hanno in comune una cosa, vivere in tutta la libertà. Adottando questa politica restrittiva fermerà l’immigrazione?

A cura di Domenico Chiarelli

Facebook Comments

Condividi con tutti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com