Nuova strada statale S.S. 106 un esproprio legittimo garantisce l’interesse pubblico.

E’ stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale della Delibera n.3 del febbraio 2018 che riguarda la realizzazione della Seconda Tratta del Megalotto 3 che collegherà, con una moderna 4 corsie sicura e veloce, Sibari a Roseto Capo Spulico.

La Strada Statale 106 è già ammodernata in Puglia e in Basilicata. Ora finalmente l’ammodernamento della Statale 106 entra anche in Calabria per arrivare fino a Sibari.

Un progetto di 1.335 milioni di euro che ha una rilevanza strategica nazionale in memoria di tutte le vittime sulla strada.

C’è chi da un lato crede che sia uno spreco di risorse, come la Coldiretti e alcuni esponenti del M5S che difende e non giustifica l’esproprio dei terreni privati e che abbia un grave impatto ambientale avanzando addirittura un’altra possibilità progettuale che farebbe risparmiare 500 milioni di euro, la quale proposta non può essere più presentata perché pubblicata in gazzetta ufficiale e pensare di modificare anche un metro di strada annullerebbe l’investimento e porterebbe lo stato a  pagare 500 milioni di euro di penali verso le aziende appaltatrice.

Nonostante l’invito dell’associazione basta vittime sulla S.S 106 e dal presidente Fabio Pugliese a chiarire la situazione e dalle tante polemiche fatte sia da Coldiretti e dal M5S, l’associazione non ha riscontrato comunicazioni ufficiali, si avverte un silenzio assordante sullo Jonio che rincuora i cittadini che in tantissimi hanno voluto l’opera, anche perchè tutti infondo abbiamo perso amici e parenti e conoscenti uccisi dalla strada della morte S.S. 106.

Abbiamo previsto che sono all’incirca 30.000 cittadini  che voglio l’opera e che venga al più presto realizzata. Ovviamente ci aspettiamo dallo stato non il blocco dell’opera ma il completamento del tracciato che va da Sibari a Crotone dando vita e sicurezza stradale a tutto lo Jonio che ormai depresso ed insicuro, è sempre più isolato.

Concludendo: chi vuole l’opera gli viene negato la realizzazione, mentre chi non la vuole glie la fanno a forza Es.Tav.

D.Chiarelli

Facebook Comments

Condividi con tutti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *